Iscriviti alla newsletter e ricevi uno sconto del 10% sul tuo primo ordine

Api, miele e biodiversità: un legame fondamentale minacciato da attività umane e cambiamenti climatici


“Se l'ape scomparisse dalla faccia della terra, all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita”, questa affermazione, erroneamente attribuita al noto scienziato Albert Einstein, riassume in poche e semplici parole l’importanza di questi insetti per qualsiasi forma di vita presente sulla Terra.

Le api, come il resto della biodiversità terrestre, sono fondamentali per garantire il corretto sviluppo di tutte le specie che popolano il pianeta. L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Mondiale delle Api proprio per proteggere loro e il loro habitat. Quest’anno, il tema scelto per la ricorrenza è “Bee engaged in pollinator-friendly agricultural production”, ovvero “Impegnamoci per una produzione agricola rispettosa degli impollinatori”, per ribadire la necessità di proteggere questi insetti attraverso strumenti e metodi di coltivazione rispettosi di tutti gli animali.

L'importanza delle api e le minacce alla loro sopravvivenza

Le api si nutrono esclusivamente del nettare zuccherino e del polline ricco di proteine delle piante in fiore, che viene poi trasformato in miele per essere conservato e utilizzato durante i mesi invernali. Mentre raccolgono il loro cibo, questi insetti compiono l'atto fondamentale dell'impollinazione: quando si posano su un fiore, un po’ di polline resta attaccato al loro corpo e durante il volo si deposita su altri fiori, rendendo possibile la fecondazione. In questo modo, le piante sono in grado di riprodursi e di generare i frutti e i semi da cui dipende l'alimentazione di molti altri insetti, ma anche di uccelli e mammiferi, tra cui l’uomo.

L’Ispra riporta che le api domestiche e selvatiche sono responsabili di circa il 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali esistenti e garantiscono circa il 35% della produzione mondiale di cibo. Senza impollinatori, l’intero ecosistema terrestre rischierebbe il collasso. Negli ultimi anni si è parlato sempre più spesso del preoccupante declino di questi insetti in tutto il mondo. Secondo quanto riportato dall'ONU. quasi il 35% degli impollinatori invertebrati (api e farfalle) e circa il 17% degli impollinatori vertebrati (pipistrelli) rischiano l’estinzione a livello globale. Gli esperti attribuiscono questa grave emergenza alle monocolture intensive, alla perdita di habitat e biodiversità, allo scorretto utilizzo di pesticidi e ai cambiamenti climatici, responsabili di eventi naturali sempre più estremi e distruttivi.

regala-un-albero-miele-ape-fiore

Il Miele della Sila Piccola e il contributo di Regala Un Albero

Mettendo a dimora alberi appartenenti a specie autoctone ma diverse tra loro, Regala Un Albero contribuisce a preservare e ad arricchire la biodiversità del territorio e a migliorare la produttività e la resistenza dei boschi già esistenti. Gli alberi sono gli ecosistemi più biologicamente diversificati della Terra: durante tutto il loro ciclo vitale forniscono cibo e riparo a tantissimi animali.

Inoltre, ormai da anni, all’interno del paradiso naturale dove vengono piantati e salvaguardati gli alberi, Regala Un Albero ospita un nutrito gruppo di api. Grazie al lavoro di questi preziosi insetti, nel terreno a circa 1500 metri sul livello del mare, dove crescono numerose piante selvatiche e si respira un’aria pulitissima, è possibile produrre un miele di alta montagna di grande qualità: il Miele della Sila Piccola. Un prodotto che oltre ad essere caratterizzato da un gusto unico, possiede un elevato numero di proprietà benefiche.

Il miele è considerato uno degli alimenti naturali più completi. È comunemente utilizzato come dolcificante alimentare, prodotto nutraceutico e integratore medicinale. Contiene carboidrati, proteine, lipidi, aminoacidi, minerali, enzimi e vitamine, ma anche acidi organici, carotenoidi, vitamine e sostanze aromatiche. Sin dall'antichità è stato impiegato nella medicina tradizionale come rimedio naturale, sia per uso interno che esterno. La composizione estremamente complessa di questo prodotto dipende dalle diverse api che lo producono, dalle condizioni ambientali in cui si trovano e dall'origine botanica delle piante da cui viene estratto il nettare. Questo non fa altro che sottolineare ulteriormente il forte legame che c’è tra le api, i loro prodotti e l’ecosistema. Una gamma di risorse floreali diversificate è infatti fondamentale per sostenere popolazioni di api sane e conservare la biodiversità.

La sicurezza alimentare e la nutrizione della specie umana, così come la salute dell'ambiente naturale, dipendono dalle api e dal resto degli impollinatori. Tutti possono fare la differenza per tutelarli e ripristinare e migliorare i loro habitat. Da oggi, acquistando un barattolo del Miele della Sila Piccola, sarà possibile sostenere concretamente Regala Un Albero nella cura delle api e del prezioso patrimonio di biodiversità custodito dal territorio della Sila.

 

regala-un-albero-miele-della-sila-piccola-arnie

Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione